Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2011

Zuppa di pesce "al volo" con pane alla birra (senza glutine)

La ricetta è per una serata di corsa, incrociando altre due giornate con Ricette con la S maiuscola...
Si parte dalle rifatte senza glutine, nonostante l'eccesso di calamari che ho infilato in padella..me ne erano rimasti sei da parte...  (li ho brutalmente schiaffati su di un piatto per la foto..), le linguine erano pronte e loro attendevano di saper di che morte ci lasciavano...  non avrebbero mai immaginato che si sarebbero tuffati in un mare rosso; complice forse anche la "testa" di trota salmonata gigantesca che ho dovuto eliminare dal piatto per il microonde... (perchè è li che d'inverno le cucino per risparmiare tempo.. come spiego qua)!
Ma siccome non si butta nulla nulla..anche lei è rimasta a "bocca aperta" (in tutti i sensi) al comprendere la sua fine....
Ma finisce qui? Certo che no... un piccolo vasetto di vongole giacente da tempo in dispensa, reclamava di essere usato.. magari con i pomodori cuore di bue non proprio belli a vedersi che le ul…

Una ricetta speciale, la Memoria Storica del senza glutine italiano

Cuccioli, tutti noi amiamo i nostri cuccioli, siano essi animali o bambini; per loro inventiamo, creiamo, ci trasformiamo in qualunque cosa possa farli stare meglio. Eppure a volte ci scontriamo con una realtà dura da gestire.. magari i luoghi dove abitiamo, magari..le malattia con cui siamo costretti a convivere, noi e loro.
A quel punto ci si sente persi, sperduti..poi si capisce che magari basta poco (nel nostro caso basta solo un menù adeguato e una buona dose di psicologia casalinga!) e va liscio..  ma di punto in bianco si comincia  a ragionare, cercando di trovare alimenti sani.. magari evitando i più pesanti e pluri miscelati che si comperano...  Allora ecco che di nuovo ci "inventiamo" cuochi provetti... anche prima della celiachia molti cucinavano bene (io pure, non lo nego!) mi piaceva, mi divertiva..ed ero brava, si lo ammetto con un po' di sana auto celebrazione! Poi il muro!
La cucina senza glutine di per sè non ha nulla a che invidiare a quella glutinosa.…

Il Caffè della Peppina

Girovagando quà e là per i blog sono incappata in un posticino dove ricette da bimbi sono all'ordine del giorno. Ma se intendo da bimbi non vuol dire omogenizzati etc.. ma simpatiche divertenti coloratissime ricette che attirano gli occhi come non mai.
Proprio mentre vagavo da un post ad un'altro avevo la zucca che sfrigolava nel forno....  un profumo che non vi dico... io amo la zucca..si nota?!
L'idea di preparare una bella vellutata per la cena della sera era già bella e formata nella mia testolina quando, di punto in bianco che vedo? Ma un delizioso contest che parla di bambini e canzoni.. meglio, si tratta di fare della canzone l'immagine a tavola, con un piatto ispirato alle parole.
Che dire?! non ho saputo resistere (quando si parla di creare un piatto attira bimbi io mi butto!) mannaggia, in senso più che buono, a Tiziana  .. la sua idea mi ha subito messo al lavoro... e la mia vellutata è subito diventata "Il caffè della Peppina" !! Come?!Seplice: l…

Rifatte senza Glutine.. Le Linguine al nettare d'arancia

Finalmente ci siamo! Ecco la prima ricetta "Rifatta"! Sono emozionatissima, vuoi perchè è un'iniziativa creata con altre fantastiche ragazze, vuoi perchè l'idea di creare da nuovo, con regole ben precise, una ricetta ideata da altre blogger.. vuoi perchè la ricetta mi è piaciuta "un casino"...  ma proprio tanto tanto...  non ci avrei mai sperato-creduto, invece a casa il pestifero maggiore mi ha domandato il tris, lasciando quasi stare il muggine che attendeva in forno.

Come si può ben vedere qua sotto..   
Ma andiamo con ordine...  la prima ricetta dell'iniziativa "Rifatte senza Glutine" ideata da Vale di In cucina Senza Glutine...  proviene dal blog di Spunti e Spuntini che presenta tanti modi anche "divertente di mangiare senza glutine..dentro e fuori casa" ricco di idee, soluzioni.e ottime ricette!

Autunno per caso... la Tenerina di Ferrara

Pochi giorni fa mi sono trovata a spasso per la mia adorta città in un Autunno insolitamente caldo e soleggiato. La Pianura Padana, Ferrara in particolare, in questo periodo è sommersa dalle nebbie che la rendono sempre magica, lasciando intravedere ogni tanto un palazzo, una giardino, un canale...  Il Novembre che attraversiamo ora invece ci sta regalando la pienezza dei colori autunnali ben visibili.
Il rosso delle foglie, il giallo di quelle a terra.. le poche piante ancora verdi che appaiono tra i rami spogli sono la cornice perfretta per le antiche mura della città Estense, così ordinata, brunata nelle mura, tranquilla...

Passeggiando dalle antiche mura (il terzo giro a dire il vero) che circondano ancora tutta la città interna, e attraersando una delle vie più simboliche di Ferrara, Corso Ercole I D'Este, si arriva al Castello in pieno centro senza intoppi o paura di perdersi: la via è diritta, lineare, larga; Attraversa perfettamente diversi scorci di Ferrara, passando dal…

torta salata

Una cena improvvisa, mia cugina dopo tanto tempo viene a trovarci. In più sarò fuori per un'ora..mentre le si spupazza le pesti..  che preparare in anticipo? Ma certo, è così vvio che me ne vergogno: un buon spezzatino con le patate... ma solo? e se non mangia la carne volentieri? ah ecco...  una torta salata.. così magari elimino le riserve d'emergenza di sfoglia senza glutine  e la bieta ....


così semplice che non scriverei neppure la ricetta.. ma lo faccio lo stesso.



Torta salta senza glutine

due confezioni di sfoglia senza glutine DS
quattro cubi di bieta surgelata (ma anche spinaci)
grana grattuggiato
sale
pepe
un bianco d'uovo avanzato


Stendo una sfoglia e faccio un po' di buchini. Nel frattempo accendo il forno a 200°C
In una ciotola mescolo gli altri ingredienti una volta amalgamati metto nella padella da forno foderata con la sfoglia, livello, spolvero con un'altro poco di parmiggiano.
Stendo bene l'altra sfoglia, e disegno la rete con il rullo (dopo un anno di…

semplicità

A volte, nella fretta di provare, sperimentare, innovare.. forse ci si dimentica che esiste una cucina buona, sana e veloce. Non ha bisogno i moderni mezzi di cottura come il microonde ma resta pure veloce. Unisce molteplici latitudini del mondo, eppure è così nostrana. Rende morbido il finito, ma mantiene i colori brillanti.. ed è anche scenografica se si usano cestini di cottura particolari.

Personalmente ogni tanto riesumo il cetello per la cottura dei ravioli cinesi, non il solito cerchietto di accaio, ma quello originale in bambù a due piani. Mi piace sentire il profumo che attraversa le fibre del legno.
E aggiungendo qualche piccolo particolare si può creare in poco tempo una mini cena cinese salutare e divertente.

Verdure al vapore
due peperoni (gialli e rossi) tagliati a striscioline ( la testa e il fondo possno restare a cubi o come viene)
mezza radice di daikon tagliata a rondelle non spesse
una zucchina tagliata a bastoncini
una zucchina a cubetti di 2 cm
una bella patata grossa …

Rullo di tamburi: si parte per... "Rifarci"

 No nò non è uno scherzo.. ci "rifacciamo" per davvero!!! Come? Dove? Bhè...  non dove pensate voi....  è molto molto più semplice.. andate avanti e lo scoprirete!!



Abitanti del mondo senza glutine :
-       Siete stanchi degli insuccessi ottenuti in cucina dopo aver sudato sette camicie, anzi sette grembiuli?
-       Volete regalare dei sorrisi di soddisfazione a chi assaggia i vostri piatti gluten free, annullando di colpo anni di sguardi incerti, dubbi e perplessità?
-       Volete la prova che la buona cucina si trova anche sulle tavole dei celiaci?
E voi abitanti del mondo con glutine
-       Avete un amico, un fratello, una sorella, un lontano cugino che si presenta da voi dopo anni e anni, ma soffre di celiachia? ”Oh mamma e adesso che gli preparo” e vi rispondete sempre “bistecchina alla griglia ed insalata e vado sul sicuro? Non vi piacerebbe per una volta rispondervi in maniera diversa e cucinare davvero,  rendendolo felice e facendolo sentire parte integrante non so…

Le streghe sono passate anche di qua

Purtroppo la settimana che concludeva Ottobre, con i "festeggiamenti" di Halloween non è stata così leggera come speravo.. in testa avevo mille proggetti..ma molti più impegni. Tra scuola, palestre e riunioni varie.. (senza contare che la peste grande ha pure deciso di beccarsi un bel virus, quindi dieta molto leggera... 
ma non potevo lasciare le pesti al di fuori di questa notte particolare, si sono create da sole pure due bellissimi vestiti a tema "halloweenesco" scarrtabellando nella loro camera tra abiti di tutti i giorni e scatola dei travestimenti...  Sono riuscite ad inventarsi una "cuoca puzzola stracciata" (la grande) ed un "extraterrestre steghettoso" (la grande) pronte per andare a suonarealleporte delle persone che, ho ben precisato io, dovevano essere solo quelle con la zucca esposta!!
Poi vabbè,  il pomeriggio lo hanno saltato.. troppo impegnate tra giochi e compiti, ma appena finita la cena (molto presto) un giretto se lo sono f…

sapori esotici

Esperimenti esperimenti esperimenti....  ogni tanto questa parola mi risuona in capoccia come l'unica.. e visto che è l'unica a cui posso pensare (non immaginate come mi strilla nelle orecchie!!).. unisco l'utile al dilettevole.

Tanto per cominciare di colpo s'è rotta la stagione.. fosse solo il freddo.. ma qui a Ferrara è stato il diluvio condito da raffiche di vento incredibilmente forti... un pesco nella via dove vivo non ha resistito e ha dovuto regalare al vento uno dei suoi bellissimi rami...  sicuramente la prossima estate non frutterà molto, peccato.
Ma questo tempaccio fa venir voglia di chiudersi in casa, peccato ci si ancora un giorno di scuola...  che fare? Magari scaldarsi davanti al caminetto .. un po' ci vuole, anche con poca fiamma ma scalda il cuore, una tazza di tè nero profumato e una fetta di torta sfornata da poco, magari ancora tiepidina, che riporta alla mente i profumi dell'estate grazie ad un mix di ingredienti esotici...  Ho detto che …